AMBIENTE LAVORO

ECO Certificazioni e Addestra saranno presenti alla 18° ed. di Ambiente Lavoro, la manifestazione fieristica italiana dedicata alla promozione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. 

Ambiente Lavoro si svolgerà a Bologna Fiere dal 17 al 19 ottobre 2018.

Vieni a trovarci  Pad. 36 - Stand A44

ECO è sponsor al 26° Congresso Nazionale organizzato da ASSODIMI/ASSONOLO

L'evento avrà luogo il 12 Ottobre 2018 c/o H-Farm, Rocade (TV), una location che rappresenta il più grande centro di formazione in Europa che coniuga innovazione, tecnologia e spirito imprenditoriale.

ASSODIMI

L’anno scorso il 25° congresso Assodimi ha visto la partecipazione di oltre 270 persone con 110 aziende di noleggio presenti. Il mercato del noleggio ha visto un 2017 in ripresa, e gli indici del centro studi di Assodimi e di Era vedono i prossimi due anni interessanti. I clienti utilizzatori hanno sempre più consapevolezza che il noleggio può essere una valida risposta alle problematiche del mercato, ed il mercato si sta organizzando con nuovi strumenti e metodi di comunicazione.

assodimiblqQuest'anno il congresso si completa con un anteprima la sera antecedente il congresso denominata RentalNetWorking dalle 18:30 per creare rete fra i partecipanti.

Programma del Congresso:

http://www.assodimi.it/congresso/2018/

CONVEGNO GRATUITO

ESPERIENZE A CONFRONTO SULLA GESTIONE DEL RISCHIO

Faenza - 25 ottobre 2018 (14.30 - 17:00)

Un viaggio nel mondo del Risk Management, grazie al contributo di esperti, professionisti ed organizzazioni che adottano ed implementano efficaci sistemi di controllo: ECO Certificazioni apre le porte di casa per ospitare un momento di incontro ed approfondimento sulla gestione del rischio. L’evento è co-organizzato da Tower ed Exsafe.

PROGRAMMA

ore 14.30 registrazione
ore 15.00 inizio eventoRISK
ore 17.00 networking e aperitivo

INTERVENTI
- Risk Management ed integrazione con i Sistemi di Gestione.

- Introduzione al Risk Management e strumenti a supporto;

- Intervento sulla gestione del sinistro;

CASE HISTORY

ACMA - M. RICCIERI
HERA - G. BASILE | A. ESPOSITO

I RELATORI
TOWER: F. FERRARI | D. PAIANO
ECO Certificazioni: A. VIVI
EXSAFE: A. BORDIGNON
BELFOR: F. EMANUELLI

Vai al modulo di ISCRIZIONE

Ancora pochi mesi per godere delle agevolazioni del Piano Nazionale Industria 4.0, infatti potranno essere richieste per gli investimenti in beni strumentali nuovi effettuati entro il 31 dicembre 2018, ovvero entro il 31 dicembre 2019, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2018 sia stato versato il 20% dell’ordine.

Un passo importante verso l’attuazione del Piano è rappre­sentato dalla Circolare n. 4/E dell’Agenzia delle Entrate e di altre circolari esplicative del Ministero dello Sviluppo Econo­mico (es. Circolare 23 maggio 2018, n. 177355), che forni­scono indicazioni operative sull’utilizzo del super ammor­tamento e dell’iper ammortamento.

INDUSTRIA 4.0

COME OTTENERE LE AGEVOLAZIONI

Per poter usufruire dei benefici dell’iperammortamento e della maggiorazione relativa ai beni immateriali (Circolare n. 4/E), è necessario che sia attestato il soddisfacimento dei requisiti di legge.

ECO Certificazioni, in qualità di Organismo di Certificazione, redige:

  • La Relazione Tecnica che, tra gli elementi più significativi, contiene l’analisi del sistema d’interconnessione e la conformità ai requisiti di sicurezza del bene necessaria per i beni con valore superiore a € 500.000 ed utile da predisporre per i beni con valore inferiore a € 500.000.
  • L’Attestato di Conformità, che rappresenta il documento ufficiale e conferma la rispondenza del bene ai requisiti di legge, tutela la proprietà intellettuale e la riservatezza dell’utilizzato­re del bene, nonché di terze parti coinvolte, e potrà essere esibita su richiesta degli organi di controllo.

Attenzione: l’Attestato di Conformità non deve essere asseverato in quanto la garanzia di indi­pendenza, competenza e riservatezza sono implicite nelle attività dell’Organismo di Certifica­zione di terza parte.

DOCUMENTI PER LA RELAZIONE TECNICA

Per poter predisporre una relazione tecnica adeguata, che possa superare eventuali accerta­menti dei tecnici, il bene acquistato deve essere accompagnato da adeguata documentazione:

  1. manuale di uso e manutenzione e la dichiarazione CE di conformità alla direttiva mac­chine ed alla direttiva EMC – documenti obbligatori;
  2. schema elettrico e report riassuntivo di valutazione e validazione dei sistemi di sicurezza impiegati, incluso il software – documenti per ora non obbligatori ma necessari ai fini della perizia tecnica;
  3. schema di principio e descrizione della tipologia dei dati scambiati tra il macchinario ed il sistema di gestione aziendale, protocolli di comunicazione e memorizzazione dei dati, in­terfacce di connessione idonee per la comunicazione continua - documenti non obbligatori ma necessari ai fini della perizia tecnica.

REQUISITI OBBLIGATORI E ULTERIORI

Il bene, per godere delle agevolazioni, dovrà soddisfare i seguenti requisiti obbligatori:

  1. controllo per mezzo di CNC (Computer Numerical Control) e/o PLC (Programmable Logic Controller);
  1. interconnessione ai sistemi informatici di fabbrica con caricamento da remoto di istruzioni e/o part program;
  1. integrazione automatizzata con il sistema logistico della fabbrica o con la rete di fornitura con altre macchine del ciclo produttivo;
  1. interfaccia tra uomo e macchina semplice e intuitiva;
  2. rispondenza ai più recenti parametri di sicurezza, salute e igiene del lavoro.

E ulteriori:

  1. sistemi di telemanutenzione e/o telediagnosi e/o controllo in remoto;
  2. monitoraggio continuo delle condizioni di lavoro e dei parametri di processo mediante opportuni set di sensori e adattività alle derive di processo;
  1. caratteristiche d’integrazione tra macchina fisica e/o impianto con la modellizzazione e/o la simulazione del proprio comportamento nello svolgimento di processo (sistema cyberfisico).

Scarica la scheda INDUSTRIA 4.0 per maggiori dettagli

BONUS FORMAZIONE 4.0

CREDITO D’IMPOSTA DEL 40% NEL LIMITE MASSIMO DI € 300.000 PER OGNI BENEFICIARIO 
DA RICHIEDERE ENTRO IL 31.12.2018

Pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto attuativo del credito di imposta per la Formazione 4.0 previsto dalla Legge di Bilancio 2018.

Il decreto stabilisce le disposizioni applicative del credito d’imposta per le spese di formazione del personale dipendente nel settore delle tecnologie previste dal Piano Nazionale Industria 4.0.

ATTIVITÀ AGEVOLABILI

Sono ammissibili al credito d’imposta tutte le attività di formazione finalizzate all’acquisizione o al consolidamento, da parte del personale dipendente dell’impresa, delle competenze nelle tecnologie rilevanti per la realizzazione del processo di trasformazione tecnologica e digitale delle imprese previsto dal Piano nazionale impresa 4.0 relative alle tecnologie:

  • big data e analisi dei data
  • internet delle cose e delle macchine
  • cloud e fog computing
  • cyber security
  • robotica avanzata e collaborativa
  • simulazione e sistemi cyber-fisici
  • prototipazione rapida
  • sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (Rv) e realtà aumentata (Ra)
  • interfaccia uomo macchina
  • manifattura additiva (o stampa tridimensionale)
  • integrazione digitale dei processi aziendali.

IMPRESE BENEFICIARIE

Imprese residenti nel territorio dello Stato, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico in cui operano e dal regime contabile adottato e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali, enti non commerciali residenti svolgenti attività commerciali rilevanti ai fine del reddito di impresa, imprese residenti all’estero con stabili organizzazioni sul territorio italiano, che effettuano spese in attività di formazione 4.0 nel periodo di imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2017 (dal 1 gennaio 2018).

Approfondisci qui il BONUS FORMAZIONE 4.0

ECO Certificazioni S.p.A. P.I./C.F./Reg. Imp. Ravenna: 01358950390 R.E.A. Ravenna n. 151113 Capitale sociale: Euro 1.030.386,00 i.v.

Via Mengolina, 33 48018 - Faenza (RA) - Tel. 0546/624911 - Fax 0546/624922      Website: www.ecocertificazioni.eu - E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.